logo desktop
logo mobile
  • Gorizia, 1966. Il primo Incontro Culturale Mitteleuropeo è presieduto da Biagio Marin, affiancato da Giuseppe Ungaretti in qualità di Presidente onorario. Gorizia, 1966. Il primo Incontro Culturale Mitteleuropeo è presieduto da Biagio Marin, affiancato da Giuseppe Ungaretti in qualità di Presidente onorario.
  • I Cobenzl: Gorizia al cuore dell’Europa I Cobenzl: Gorizia al cuore dell’Europa
  • Il 57° Incontro Culturale Mitteleuropeo Il 57° Incontro Culturale Mitteleuropeo
  • Giuseppe Ungaretti ai popoli coinvolti nella “inutile strage” Giuseppe Ungaretti ai popoli coinvolti nella “inutile strage”
Istituto per gli Incontri Culturali Mitteleuropei
La cultura come mezzo per abbattere i muri...

ICM nasce a Gorizia nel 1966 per iniziativa di un gruppo di amici, intellettuali, amministratori pubblici ed esponenti del mondo imprenditoriale con l’obiettivo di ricomporre un tessuto di rapporti, valori e tradizioni disarticolatosi a seguito della prima e poi della seconda guerra mondiale. Operando su un piano più alto di quello politico o economico: si è scelta la cultura come mezzo per abbattere i muri, invisibili e non.

Negli ultimi 50 anni l’Istituto ha perseguito tale scopo con una concreta e costante opera di dialogo tra est e ovest, nord e sud, mondo latino, slavo e tedesco, scegliendo come cornice Gorizia. Organizzando convegni internazionali di studio, mostre, seminari, festival cinematografici, incontri musicali.


Scarica il catalogo

"Fratelli,  bratje,  fradis,  Brüder,  brothers  è  la  parola  essenziale  che  sintetizza  le  radici,  le  motivazioni  e  gli  orizzonti  dell’esperienza autenticamente goriziana degli Incontri Culturali Mitteleuropei. [...]
È la parola che Giuseppe Ungaretti ha scritto per offrire all’umanità intera una scelta laica di autentica liberazione, riconoscendo che il nemico, perfino quello che hai davanti in una guerra dove l’unica alternativa possibile è quella della vita o della morte, resta da sempre e per sempre fratello
."

(Nicolò Fornasir - Vicepresidente dell ’Istituto per gli Incontri Culturali Mitteleuropei di Gorizia - maggio 2016)

 
 

"Fratelli,  bratje,  fradis,  Brüder,  brothers  è  la  parola  essenziale  che  sintetizza  le  radici,  le  motivazioni  e  gli  orizzonti  dell’esperienza autenticamente goriziana degli Incontri Culturali Mitteleuropei. [...]
È la parola che Giuseppe Ungaretti ha scritto per offrire all’umanità intera una scelta laica di autentica liberazione, riconoscendo che il nemico, perfino quello che hai davanti in una guerra dove l’unica alternativa possibile è quella della vita o della morte, resta da sempre e per sempre fratello
."

(Nicolò Fornasir - Vicepresidente dell ’Istituto per gli Incontri Culturali Mitteleuropei di Gorizia - maggio 2016)

 

 
I NOSTRI PROGETTI
  • CANTI DELL'INFINITO. Filosofia, religiosità e poesia in Carlo Michelstaedter, Biagio Marin e Pier Paolo Pasolini CANTI DELL'INFINITO. Filosofia, religiosità e poesia in Carlo Michelstaedter, Biagio Marin e Pier Paolo Pasolini
  • Distretto Culturale Europeo Distretto Culturale Europeo
  • 1821 - 2021. In due secoli le genti del Goriziano hanno trasformato i confini imposti dalle Guerre nella Frontiera più aperta d'Europa 1821 - 2021. In due secoli le genti del Goriziano hanno trasformato i confini imposti dalle Guerre nella Frontiera più aperta d'Europa
  • Cent'anni di cultura e di sport inclusivi e solidali a Gorizia Cent'anni di cultura e di sport inclusivi e solidali a Gorizia
  • Genius loci 🔗 Kadmos: connessione mitteleuropea tra arte, cultura e impresa Genius loci 🔗 Kadmos: connessione mitteleuropea tra arte, cultura e impresa
  • Diversità di lingue per una cultura unificante: Dante, Ascoli e i testimoni di confine Diversità di lingue per una cultura unificante: Dante, Ascoli e i testimoni di confine
  • Tempi “interessanti” a Gorizia. La città e la pandemia nelle cronache di Giovanni Maria Marusig Tempi “interessanti” a Gorizia. La città e la pandemia nelle cronache di Giovanni Maria Marusig
  • I Cobenzl: Gorizia al cuore dell’Europa I Cobenzl: Gorizia al cuore dell’Europa
PRIMA PAGINA
| fonte: ICM | autore: Ufficio stampa di ICM | tema: INCONTRI
Il volume curato da Feresin e Olivo sarà presentato mercoledì in Casa Maccari, il polo culturale di Gradisca d'Isonzo
Un nuovo appuntamento si aggiunge all'agenda degli Incontri Culturali Mitteleuropei: la presentazione del libro Gradisca nell'età moderna. Conflitti, dinamiche e relazioni di una realtà di confine di Vanni Feresin e Luca Olivo.

Mercoledì...

continua a leggere
Il concerto di Letizia Michielon ha chiuso l'edizione 2022 degli Incontri Culturali Mitteleuropei di Gorizia. Alla due giorni hanno partecipato studiosi da più Paesi dell'Europa Centro-orientale e del Mediterraneo
Si è aperto venerdì mattina il 57° Incontro Culturale Mitteleuropeo, intitolato quest’anno “Canti dell’infinito”. La prima giornata dell’evento, tenutosi nel Salone d’onore “Carlo X” del Grand Hotel Entourage di Gorizia, ha visto il coinvolgimento degli...
continua a leggere
Il volume curato da Feresin e Olivo sarà presentato mercoledì in Casa Maccari, il polo culturale di Gradisca d'Isonzo
Il concerto di Letizia Michielon ha chiuso l'edizione 2022 degli Incontri Culturali Mitteleuropei di Gorizia. Alla due giorni hanno partecipato studiosi da più Paesi dell'Europa Centro-orientale e del Mediterraneo
ARTICOLI RECENTI
fonte: ICM | autore: Ufficio stampa di ICM | tema: CONVEGNI

Canti dell'Infinito

Il 57° Incontro Culturale Mitteleuropeo sarà dedicato a Michelstaedter, Marin e Pasolini. Una ventina di studiosi a Gorizia per promuovere la conoscenza dei tre grandi autori della nostra regione
CONSULTA ARCHIVIO
DOCUMENTI RECENTI